Turchia


Salita al Monte Ararat

Il monte sacro dell’Anatolia


Ararat

Ararat

Ararat, discesa

Ararat, verso il Campo 1

Dogubeyazit, Ishak Pasha

PARTENZA
05/07/2014
RITORNO
13/07/2014
PRE-ESTENSIONE
ESTENSIONE
15/07/2014
2a ESTENSIONE
DURATA
9 – 11 giorni
PARTECIPANTI
GUIDA

 Sintesi del viaggio


Il monte Ararat è la vetta più alta della Turchia, un maestoso vulcano estinto che domina da 5137 metri l’altopiano dell’Anatolia orientale.

Questa stupenda meta è resa ancora più accattivante dall’aura che la lega alle vicende bibliche: molte leggende indicano nella sua vetta il luogo su cui si pose l’Arca di Noè.

Dopo l’ascensione è prevista un’estensione che porta ai vulcani di Nemrut e Suphan, che si affacciano sui bordi occidentali e settentrionale del lago Van.

L’uomo è la tela, il mondo il metro che la misura.

 Presentazione del viaggio


Il viaggio è arricchito da interessanti visite: nella città di Istanbul, ad Ani e Kars nei pressi dell’Armenia, a Doğubeyazıt, a Van e all’isola di Akdamar aggiungendo così alla salita al mitico monte Ararat alcuni bei momenti paesaggistici e culturali.

La salita all’Ararat non è tecnica: si tratta di una lunga camminata la cui ultima parte richiede l’utilizzo di ramponi. Non è però idonea a persone che non abbiano già provato a fare almeno una semplice progressione su ghiaccio. Le difficoltà maggiori possono essere date dal clima, che è solitamente terso e secco, ma può anche capitare, se non si avesse fortuna, di avere delle cadute di temperatura che possono portare le notti al Campo 2 fino a -5°C e venti forti con temperature fino a -15°C in vetta. È quindi necessario portare con sé un’attrezzatura che consenta di reggere bene anche queste eventualità, oltre ai propri ramponi, piccozza e sacco a pelo con un gradiente termico adeguato; si consiglia di portare anche un materassino termico.

 Programma del viaggio


1°g.  Sabato 5 luglio, partenza per Istanbul
Giunti a Istanbul si dedica il pomeriggio a una visita guidata della città: Santa Sofia, la moschea di Sultanahmet e il grande bazar. Si alloggia presso l’hotel Hali.

2°g.  6/7 Istanbul – Van – Doğubeyazıt
Il volo della Turkish per Van parte alle 6.45 con arrivo alle 8.50 (orario da confermare); all’arrivo è in attesa dei partecipanti la nostra guida per l’Ararat, Yildrim Secmen. Si prosegue con un pulmino privato per Doğubeyazıt, un percorso di 180 km che richiede circa 2,5 ore; ci si accomoda presso l’hotel Golden Hill. Nel pomeriggio si effettuano delle visite: il luogo di maggior rilievo è il palazzo di Ishak Pasha che risale al 1685, uno dei siti più interessanti di questa parte della Turchia, in tipico stile ottomano.

3°g.  7/7 Doğubeyazıt – Campo 1
Si lascia la cittadina di Doğubeyazıt dirigendosi in pulmino verso il monte Ararat al villaggio di Çevirme (2200 mt), posto sui pendii meridionali della montagna. Da qui si prosegue a piedi; il bagaglio personale e l’attrezzatura da campo vengono trasportati dai muli. Il Campo 1 dista circa 4 ore di cammino ed è posto a 3300 metri.

4°g.  8/7 Campo 1
Giornata di acclimatazione; ci si reca fino al Campo 2, situato a 4170 metri di quota, rientrando poi al Campo 1. L’escursione richiede da 5 a 6 ore.

5°g.  9/7 Campo 2
Oggi si torna al Campo 2, la salita richiede da 3 a 4 ore, e si sosta qui per la notte.

6°g.  10/7 Vetta dell’Ararat (5137 mt) e rientro al Campo 1
La salita verso la vetta inizia nella notte. L’ascesa non è tecnicamente impegnativa con la parte iniziale che si svolge lungo ripidi crinali rocciosi con parti di ghiaione; i ramponi si indossano solitamente solo per gli ultimi 400 metri. L’ascesa richiede da 4 a 6 ore, si arriverà così in tempo per godere delle prime luci. Completata l’ascensione si rientra al Campo 2. Dopo pranzo si prosegue la discesa arrivando fino al Campo 1.

7°g.  11/7 Campo 1 – Ani – Kars – Doğubeyazit
Con circa 2 ore di cammino si arriva al villaggio di Çevirme, dove è in attesa il pulmino. Si guida per circa 2 ore e mezza arrivando nei pressi del confine Armeno alle rovine della città medioevale di Ani; si prosegue con la visita della vicina cittadella fortificata di Kars. Si torna a Doğubeyazit, dove si alloggia nel medesimo hotel utilizzato all’arrivo.

PER CHI RIENTRA

8°g. 12/7 Doğubeyazit – Van
Dopo colazione ci si trasferisce a Van e sul percorso si visitano le cascate di Muradiye. A Van si visita il castello e quindi ci si reca all’isola di Akdamar, dove si trova una bella chiesa armena. Si alloggia presso l’hotel Akdamar.

9°g. Domenica 13 luglio, Van – Istanbul – Volo di rientro
Trasferimento in aeroporto; il volo della Turkish Airlines parte da Van alle 9.55 con arrivo a Istanbul alle 12.20; da Istanbul si prosegue per la propria destinazione.

PER CHI PROSEGUE

8°g. 12/7 Doğubeyazit – Van – Tatvan
Dopo colazione ci si trasferisce a Van; sul percorso si visitano le cascate di Muradiye. A Van si visita il castello e quindi ci si reca all’isola di Akdamar, dove si trova una bella chiesa armena. Si salutano i compagni  di viaggio che rientrano e si prosegue in pulmino per la cittadina di Tatvan situata sul punto più occidentale del lago, che dista circa 1,5 ore, dove si alloggia in hotel.

9°g. 13/7 Tatvan – Monte Nemrut (3080 mt) – Adilcevaz
Si salgono le pendici del vulcano Nemrut, situato sulle sponde occidentali del grande lago di Van. Si inizia col pulmino che porta fino a circa 2200 mt; si prosegue a piedi raggiungendo la cima del vulcano con circa 3 ore di cammino. Il colossale arco formato dal cratere racchiude un vasto lago con a forma di mezza luna, dalla cima si ammira così un panorama molto bello che spazia da qui al lago Van. Dopo la discesa di prosegue per Adilcevaz, situata sulla costa settentrionale del grande lago; si alloggia presso l’hotel Cevizlibag.

10°g. 14/7 Adilcevaz – Monte Suphan (4058 mt) – Van
Si lascia la costa del lago e con il pulmino si procede verso nord salendo dai 1700 metri della costa fino a quota 2600, da dove inizia il sentiero per la vetta. La salita richiede da 5 a 6 ore. Il Suphan offre il panorama più ampio sul lago di Van, che si stende vasto a meridione, e su tutta la regione circostante. La discesa richiede solitamente circa 3 ore; si torna da qui alla città di Van, completando il giro del lago. Si alloggia presso l’hotel Akdamar.

11°g. Martedì 15 luglio, Van – Istanbul – Volo di rientro
Trasferimento in aeroporto; il volo della Turkish Airlines parte da Van alle 9.55 con arrivo a Istanbul alle 12.20; da Istanbul si prosegue per la propria destinazione.

RICHIESTA INFORMAZIONI

Per qualsiasi domanda e curiosità,
compila tutti i campi del form:

     DOCUMENTI DI VIAGGIO

    PAESI E TRADIZIONI

    Entra nella sezione dedicata agli approfondimenti culturali:

    Dogubeyazit

     GALLERIA FOTOGRAFICA

    Campo 1, Ararat
    Ararat
    Ararat
    Ararat, discesa
    Ararat, verso il Campo 1
    Dogubeyazit, Ishak Pasha

    L’iscrizione e la partecipazione al viaggio è regolata dalle Condizioni Generali di Partecipazione; la quota include la polizza “Assistenza sanitaria, rimborso spese mediche e danneggiamento bagaglio” fornita da Europ Assistance, la polizza “Viaggi Rischio Zero” di UnipolSai Assicurazioni e la polizza “Filodiretto Protection” fornita da Nobis Compagnia di Assicurazioni. Le normative (Condizioni Generali e polizze assicurative) sono visibili nel sito di Amitaba e presso il nostro ufficio.

    Amitaba S.r.l. è un operatore turistico legalmente costituito con sede in viale Ca’ Granda, 29 a Milano, iscritto al Registro Imprese della Camera di Commercio di Lecco col numero 313373, REA numero 1623197, partita IVA 13152290154. È autorizzato a svolgere la propria attività con licenza rilasciata con il decreto della Provincia di Milano numero 67762/00 del 30/10/2000. Amitaba S.r.l. ha stipulato ai sensi dell’art. 50 del Codice del Turismo (D.lgs 79/2011) una polizza per la Responsabilità Civile Professionale con la UnipolSai Assicurazioni n. 100073953 per un massimale di € 2.065.000,00.