STORICO VIAGGI

SUDAN

 

SUDAN

Amitaba in Sudan organizza occasionalmente viaggi di gruppo condotti da nostre guide qualificate. Siamo a vostra disposizione per organizzare anche viaggi su misura. Per valutare le diverse possibilità che il Sudan ci offre, e farsi un’idea sui percorsi a cui potersi ispirare, si possono esaminare nello storico i viaggi di gruppo eseguiti da Amitaba.

Per ogni chiarimento o richiesta, contattateci: amitaba@amitaba.net - tel. 02 33614196

 

LE NOSTRE ESPERIENZE DI VIAGGIO

I viaggi in calendario sono stati tutti condotti da una nostra guida per favorire la conoscenza, oltre che dei luoghi, della cultura.
SUDAN 2009: da Khartoum a Meroe e Nuri
Testimonianze immortali e villaggi, un mondo antico tra il Nilo e il deserto
Periodo: 11 gen - 18 gen
Si visita un territorio non battuto dal turismo, dove non vi sono servizi: lasciata la capitale si sosterà sempre in campo. Si viaggia utilizzando moderne jeep trasportando tutto l’occorrente e ci si avvale di autisti e guide locali esperte. È un’esperienza di viaggio unica, perché viene organizzata come una spedizione, ma oltre ai grandi spazi del deserto offre un contenuto fortemente culturale; si porranno le tende a pochi passi dai resti archeologici millenari di una storia che ci trasporta ai primi albori della nostra civiltà.   PROGRAMMA DEL VIAGGIO 1°g.  Domenica 11 gennaio 2009, partenza per il Cairo  Diverse compagnie aeree portano in Sudan; noi suggeriamo di utilizzare Egypt Air per le buone connessioni con Khartoum via Cairo. 2°g.  12/1 Cairo – Khartoum – Naga   Il volo della Egypt Air da Cairo per Khartoum parte alle 23.25 (11/1 sera) con arrivo in Sudan alle 3.00 del mattino. All’arrivo trasferimento presso l’hotel El Qubba (3 stelle), dove si potrà riposare e fare la prima colazione. Verso le 11.00 ci si reca a visitare il Museo di Khartoum, dove sono raccolti interessanti reperti archeologici, il luogo più significativo di questa città edificata all’inizio dello scorso secolo alla confluenza del Nilo Bianco e del Nilo Blu. Nel pomeriggio si parte con le jeep per Naga, che dista circa 90 chilometri in direzione nord est, dove si pone il primo campo. Qui si trova il famoso Tempio del Leone di epoca meroitica, dedicato al dio Apedemak, oltre ad una cappella del periodo romano. 3°g.  13/1 Naga – Meroe   Lasciata Naga dopo circa 20 chilometri si incontra il sito di Musawarat es Sufra, che conserva un altro tempio del leone e statue di elefanti protette da alte mura. Si prosegue quindi per la città di Shendi, circa 80 chilometri, nei cui pressi sorge Meroe, la grande necropoli costruita sul Nilo dove sorgono dalla sabbia un gran numero di piramidi di pietra nera; sicuramente il sito archeologico più affascinante ed importante del Sudan. Si pone il campo davanti alle piramidi. 4°g.  14/1 Meroe – Deir Ghazali   Si utilizza la mattina per completare l’esplorazione di Meroe; si parte verso nord per El Damer, circa 100 chilometri, dove si attraversa il Nilo con un traghetto approdando a Umm Tuyur. Da qui si attraversa il deserto di Bayouda in direzione nord ovest, un percorso di circa 400 chilometri che nel pomeriggio riporta sulle rive del Nilo nei pressi dell’oasi di Deir Ghazali, dove si pone il campo. 5°g.  15/1 Deir Ghazali – Nuri - Gebel Barkal  Visita delle rovine dell’antico monastero cristiano e proseguimento per Nuri, che dista 25 chilometri, sito della necropoli dei re Napatan, dove si trovano piramidi della XXVI dinastia e del faraone Taharqa. Si prosegue quindi per la cittadina di Karima, nei pressi di una delle cateratte del Nilo, che si attraversa con un traghetto. Sulla sponda settentrionale si prosegue per la necropoli di El Kurru, dove si trovano piramidi a gradoni e la tomba sotterranea del Re Tanutamani, decorata in stile classico faraonico. Si pone il campo nel Gebel Barkal, che dista meno di 20 chilometri. 6°g.  16/1 Gebel Barkal – Vecchia Dongola   Il Gebel Barkal era la capitale del regno dei Napatan; salendo sulla cima del monte si ammirano un complesso di sei templi, di cui il più grande era dedicato ad Amun, ed i resti di palazzi. Si prosegue quindi per la vecchia capitale cristiana di Dongola, un percorso di circa 250 chilometri, dove si pone il campo. Dongola fu la capitale del regno nubiano di Makuria e la zona rimase cristiana fino al XVI secolo; si ammirano ancora i resti della fortezza e di un’antica cattedrale. 7°g.  17/1 Vecchia Dongola – Khartoum   Inizia la traversata del deserto di Bayouda, in direzione sud per circa 350 chilometri fino alla sponda del Nilo di fronte a Khartoum, dove sorge la città di Omdurman, storico centro arabo per gli scambi commerciali della regione e teatro di epiche battaglie del periodo coloniale, dove si visitano la casa del Califfo, il mausoleo del Mahdi e il coloratissimo bazar. Si prosegue quindi per la vicina Khartoum, dove si alloggia nel medesimo hotel utilizzato all’arrivo. 8°g.  Domenica 18 gennaio, Khartoum – Cairo e volo di rientro   Il volo della Egypt Air parte da Khartoum alle 6.10 del mattino con arrivo al Cairo alle 7.45. Dal Cairo si prosegue per la destinazione finale.