Skip to main content

Antonio Ratti

Antonio Ratti

Antonio Ratti, classe 1971, è un grande viaggiatore, scrittore ed archeologo che parla fluentemente inglese ed anche spagnolo, avendo passato la parte iniziale della sua vita in Sudamerica tra Argentina, Cile, Brasile e Messico. Si è laureato in Storia del Vicino Oriente antico con profilo archeologico all’Università di Pisa, ha preso parte a campagne di scavo in Italia, Turchia e Siria e si è specializzato sull’area iraniana e irachena. Per studio e piacere ha viaggiato a più riprese in Iran, Yemen, Siria, Giordania, Libano, Turchia, Georgia, Armenia, Azerbaijan, Asia Centrale (Kazakistan, Kirghizistan, Turkmenistan), Russia, India, Tibet, Cina, Sud Set asiatico. Dal 2017 prende parte a missioni con l’Università kazaka di Almaty finalizzate allo studio dell’arte rupestre e degli insediamenti nomadici nella regione montuosa delle Chu-Ili, non lontano dal sito Unesco di Tamgaly. Da diversi anni collabora con testate italiane e internazionali (National Geographic, BBC History Italia, National Geographic History, Guerre e Guerrieri, Civiltà Romana, ecc.) scrivendo articoli di carattere storico – archeologico e reportage di viaggio. Viaggiare e conoscere permeano la vita di Antonio, negli anni ha accumulato un vasto insieme di esperienze che lo rendono una persona competente e ricca di contenuti con la quale è interessante e piacevole, grazie anche al bel carattere estroverso, condividere le strade del mondo.